Il simbolo della barra sta a significare “tale che”  come nel linguaggio matematico. Ossia un insegnamento ideato in modo tale che consenta l’apprendimento. Nel significato più profondo si può dire che non esiste insegnamento se non c’è apprendimento e, ancora, che in questo intreccio reciproco, se veramente si insegna, si apprende dagli studenti e gli studenti, apprendendo, insegnano al docente, in relazione simmetrica, senza che però nessuno venga meno al proprio ruolo. Questo è possibile se il processo d’insegnamento/apprendimento viene vissuto nella sua interezza come processo sociale, continuamente rinnovato come patto silenzioso che pulsa la sua vitalità nei dialoghi ricorsivi, negli atteggiamenti reciproci, nel rispetto dei singoli processi cognitivi e dove le incompetenze, gli errori, gli imprevisti aprono nuovi sguardi verso il futuro che insieme si costruisce.

Arte Bambina

ARTE BAMBINA 1 RITRATTI ED AUTORITRATTI (Astrid Valeck) “Ogni volta che due persone si incontrano, in realtà sono presenti sei persone. C’è ognuna delle due come vede se stessa, poi ognuna delle due come è vista dall’altra e infine ognuna delle due come è realmente” [W. James, Principles of psycology] Da molti anni la scuola dell’infanzia statale di Meldola attua progetti in continuità con il nido d’infanzia. A differenza delle scuole dei territori circostanti le insegnanti hanno deciso di coinvolgere nelle attività di laboratorio le bambine e i bambini di 4 anni. La nostra è una scelta di discontinuità, che ci permette di fruire in tempi più lunghi delle scoperte fatte dai bambini e dei significati che restano. A 4 anni un bambino sembra non essere idoneo per affrontare certi percorsi, e vogliamo sottolineare il sembra, perché in realtà i bambini operano una sospensione nella comprensione dell’esperienza per poi “esplodere”.…

A proposito di valutazione

A proposito di valutazione L’associazione Paesaggi Educativi è nata nel 1999, per permettere agli insegnanti che ne facevano parte di condividere esperienze quotidiane del loro fare scuola e consentire ad altri colleghi di comunicare, far conoscere risultati positivi, mettendo in comune strategie e risultati. I cambiamenti hanno arricchito e allargato la funzione dell’Associazione che però è rimasta fedele nella sostanza alle idee che sono alla base del suo costituirsi. Le esperienze non sono mai viste solo come attività interessanti, ma come sostegno a un pensiero solido, robusto e profondo che s’imposta su due principali linee di demarcazione: L’azione scolastica dell’apprendere e dell’insegnare comporta un agire complesso, la cui realizzazione si basa su intrecci comunicativi che prevedono continuamente scambi funzionali, pur mantenendo ogni membro il suo ruolo istituzionale. Per esemplificare, ci sono momenti in cui è necessario che l’insegnare sia affidato a chi sta apprendendo e questa azione deve essere spontanea,…