Sono un’insegnante: nel tempo, di scuola primaria, secondaria di I grado e di II grado. Il “filo rosso” che percorre questo lungo periodo è l’interesse a capire come far sì che la scuola – ogni giornata di scuola – sia di tutte e di tutti.